Blog Scenografia // Decorazione //

info@scuolesancarlo.org Iscriviti ai Feed RSS di Scuole San Carlo

Il lavoro ospitato dal 26 ottobre 2013, ricostruisce un particolare aspetto della storia del teatro: quello dell’architettura teatrale, della scenografia e della scenotecnica indagati coi mezzi del disegno e delle videoinstallazioni. Ma soprattutto della ricostruzione plastica, del tradizionale modellino costruito e dipinto e il più delle volte anche animato grazie alla riedizione dei meccanismi, che unica può riattualizzare la realtà di una storia dello spettacolo troppo spesso analizzata coi soli perciò parziali mezzi del linguaggio scritto e parlato. Quando la sua espressione originale, la sua idea-azione, nasce e si articola coi segni dell’arte e della ingegneria teatrale. Che sono spaziali e visivi, prima che parlati e scritti.

L’anteprima di Scena Madre al Castello di Racconigi presenta circa 40 plastici di grandi dimensioni (su un totale realizzato di oltre 70) di progetti teatrali, scenografici e scenotecnici, corredati da copie dei disegni o da ricostruzioni. Una originale e ampia carrellata storica internazionale, dal teatro della Grecia classica al ‘900; completata da un inedito collage composto da spezzoni di film: l’idea che la modernità si è fatta di una storia nata con l’uomo e la sua ritualità.

Il progetto è una creazione del Corso di Scenografia e Scenografia a indirizzo teatrale dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino (Prof.ri Piasentà, Voghera ed Esposito, e prima del Prof. Coffano, con tutti i loro studenti degli ultimi cinque anni), con la collaborazione della Cattedra di Scenografia a indirizzo cinetelevisivo, per il montaggio filmico (dei Prof.ri Ajani e Costagliola) che si ringrazia, congiuntamente alle realtà territoriali che hanno reso possibile la ricerca e la realizzazione dell’esposizione.

Primi fra tutti l’Ente ospitante: il Real Castello di Racconigi, Direzione Regionale della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Torino, Asti, Cuneo, Biella e Vercelli; il Teatro Stabile di Torino, con il suo Centro Studi e il Teatro Carignano; e la Regione Piemonte, che ha finanziato gran parte dell’iniziativa.

La PICCOLA ACCADEMIA del Teatro Ragazzi e dell’Animazione, percorso biennale per la formazione di giovani leve artistiche con specifica  vocazione al settore del Teatro per Ragazzi e dell’Animazione Teatrale, giunge al suo QUARTO BIENNIO. Il percorso, che si rivolge a giovani con diploma di scuola media superiore con un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, è a numero chiuso, verranno ammessi massimo 35 allievi. L’ammissione al corso è subordinata ad una selezione in base al curriculum, ad un colloquio motivazionale e ad una breve prova pratica.

Sono in corso le selezioni per il nuovo biennio 2013/2015 – Colloqui settembre/ottobre 2013.

Inviare Curriculum e richiesta di partecipazione a piccolaaccademia@fondazionetrg.it

Informazioni: 011/19740280-281-200

Vi aspettiamo!

Barbara Gambino

Responsabile Piccola Accademia del Teatro Ragazzi e dell’Animazione

_________________________________________________________

FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI ONLUS

Corso Galileo Ferraris, 266 – 10134 Torino

Telefono: 011.19740281 – 011.19740200 (diretto)

Fax: 011.3043755

E-mail:piccolaaccademia@fondazionetrg.it

Sito web:www.fondazionetrg.it -www.casateatroragazzi.it

 

Notizie dalle sedi

 

Capodopera

Dal 2001 Capodopera, è la rivista d'Arte e Artigianato, nata dalla collaborazione delle Scuole San Carlo con l'Unione ex Allievi e l'Antica Università dei Minusieri ed edita da Nadia Camandona Editore // Info e abbonamenti »

Leggi Capodopera N°33

Leggi l'ultimo numero pubblicato

Capodopera N°33