Blog Restauro //

info@scuolesancarlo.org Iscriviti ai Feed RSS di Scuole San Carlo
Slide Slide Slide Slide Slide Slide

I nostri allievi si cimentano nell’arte dell’intarsio ligneo…

http://www.flickr.com/photos/scuolesancarlo/sets/72157629241259875/show/

Anche quest’anno saremo presenti ad Artò con i manufatti realizzati dagli allievi dei nostri corsi,  inoltre potrete vedere dal vivo differenti esempi di restauro!

Vi aspettiamo!

Lunedì 26 Settembre è previsto un incontro per la presentazione dei nostri corsi Mercato del Lavoro!

L’incontro è aperto ai preiscritti ed a tutti coloro che sono interessati!

Venite a trovarci in sede a Torino in via Pergolesi 119 alle ore 9,00 vi aspettiamo per farvi conoscere la nostra offerta formativa, orari, struttura dei corsi, stage, formazione, materie, e per visitare laboratori ed aule della scuola!

Laboratorio restauro e legatoria

Sono aperte le iscrizioni al corso biennale per “Tecnico per il restauro materiale cartaceo e libri” di 2200 ore.

Visitate il nostro blog Restauro e chiedete informazioni in segreteria!!!  Oppure consultate il catalogo corsi online e compilate il modulo di preiscrizione

Il corso si svolgerà a Torino nel CFP “Gabriele Capello” in via Pergolesi 119

Per ulteriori informazioni:

Tel: +39 011 20.55.793 – +39 011 20.58.104
Fax: +39 011 20.58.440
E-mail: torino@scuolesancarlo.org

Anche se l’acqua è spesso tra le principali cause del degrado dei manufatti in legno, non di rado le due materie hanno storie di lunga e felice convivenza. E quando questa è stata in qualche modo interrotta o resa impossibile dalle condizioni conservative dei manufatti, è compito del restauro gettare le basi per una nuova fruizione. Per capire come un semplice intervento possa nuovamente “far girare” un pianeta fatto di storia, quotidianità, tradizione, segnaliamo un video http://www.lepida.tv/play/?movie=100 che documenta l’intervento di recupero funzionale di una ruota idraulica appartenente al sistema idraulico della città di Bologna, conservata dal Museo della civiltà contadina di San Marino di Bentivoglio, presentato anche al Salone del Restauro di Ferrara del 2007.

by Chiara Zoia

In occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia la Confartigianato di Torino ha indetto un concorso rivolto agli artigiani piemontesi intitolato  “Cavour Capo d’opera”.

La scelta dei materiali era libera, unici vincoli le misure ed il soggetto: Camillo Benso di Cavour importante figura del risorgimento italiano;  fine del concorso era mettere a confronto le tecniche di lavorazione tradizionali e innovative.

Il  corso di “tecnico per il restauro- materiale cartaceo e libri”  ha partecipato con la creazione di un libro su Cavour o meglio un libro-Cavour o un Cavour-libro.

Il Cavour Libro è stato pensato per abitare, con la sua presenza silenziosa ed in compagnia di libri antichi, i piani delle librerie e per osservare da lì i lettori e le loro azioni!

Prima

Tecnologia e restauro, progresso e conservazione: mondi molto più vicini di quanto si possa immaginare, che, nei casi migliori, si stimolano a vicenda, aprendo nuove strade di ricerca. È quanto avviene da tempo nel campo della manipolazione digitale di immagini, i cui sbalorditivi sviluppi ci consentono oggi non solo di far splendere il sole su grigie giornate vacanziere, e nemmeno soltanto agli artisti dei nuovi media di disporre di una tecnica in più al servizio della loro creatività, ma anche di proporre soluzioni per tutti quei casi in cui il restauro materiale di un oggetto comporterebbe una grave falsificazione, ed al contrario la fruizione dell’oggetto nelle sue attuali condizioni conservative appare frustante e non rappresentativa del suo valore estetico e culturale.

Dopo

Suggeriamo un paio di links per chi voglia approfondire l’argomento:

http://www.bncf.firenze.sbn.it/progetti/Restauro_Virtuale/prehome.htm

http://lemo.irht.cnrs.fr/41/mo41_06.htm

By Chiara Zoia

Tecnico per il restauro manufatti lignei antichi

Il Tecnico per il restauro è una figura professionale che affianca il restauratore di beni culturali nel settore dei manufatti lignei; le sue competenze gli permettono di eseguire direttamente interventi di restauro, di dialogare ed interagire con differenti realtà professionali nonché enti pubblici o privati.

Il corso si pone l’obiettivo di formare un tecnico specializzato capace non solo di organizzare e coordinare le diverse fasi dell’intervento, ma anche di valutare le condizioni e le strategie migliori di conservazione dei manufatti.

A tal fine il corso si struttura in modo da fornire un corretto bilanciamento di competenze scientifiche, tecniche e tecnologiche. Riguardo alla  parte teorica si affronterà lo studio di materie utili alla creazione di un bagaglio culturale specifico, che permetta all’allievo di riconoscere ed analizzare le caratteristiche storiche, materiali e stilistiche dell’opera; tra queste segnaliamo Chimica applicata, Tecnologia dei materiali, Storia degli stili, Legislazione dei beni culturali, Storia del restauro.

(continua…)

A settembre riprendono le selezioni per il corso di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore “Tecnico Superiore per la Conservazione del Mobile Moderno”.
Il corso, coordinato dalle Scuole San Carlo nell’ambito del Polo Formativo Beni e Attività Culturali, rappresenta un’opportunità formativa all’avanguardia in questo settore.

Il tecnico superiore per la conservazione del mobile moderno interagisce con le diverse figure professionali del settore e lavora sotto la visione del responsabile del progetto di intervento. Il contesto storico in cui si muove è il settore del modernariato costituito da mobili e complementi d’arredo del ventesimo secolo realizzati con modalità artigianali o industriali, progettati secondo i canoni del design e dei diversi movimenti artistici e architettonici moderni.
Obiettivo del corso è quello di formare una figura professionale che sia in grado di applicare le tecniche idonee del restauro e della conservazione di mobili moderni e di fornire le competenze specifiche riguardo ai materiali, alla loro lavorazione e alle tecniche costruttive dei manufatti.
La struttura del corso, della durata complessiva di 800 ore, tende a valorizzare le attività tecnico applicative con oltre 300 ore svolte nei laboratori di Rilievo, Progettazione e Restauro e 240 ore stage presso le ditte che lavorano e si sono affermate nel settore. Le materie che ruotano intorno alle attività pratiche (Tecnologia dei materiali, Chimica e Fisica, Tecniche diagnostiche e analitiche, Storia dell’ arte e del design, Teoria e storia del restauro) hanno il fine di creare le competenze necessarie per gestire in maniera corretta e consapevole gli interventi conservativi.
Le lezioni si terranno presso il Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”, presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Torino e nel CFP “Gabriele Capello” delle Scuole San Carlo.

Il corso è finanziato dalla Regione Piemonte e la frequenza è completamente gratuita. L’ammissione al corso è subordinata al superamento di specifiche prove di selezione, che si terranno martedì 6 settembre 2011 a partire dalle 9,30, presso il CFP “Gabriele Capello” in via Pergolesi 119 a Torino.

Le iscrizioni sono aperte fino al completamento dei posti disponibili.

I requisiti richiesti sono:
Conoscenza delle competenze base di informatica e lingua inglese. Conoscenza delle principali tecniche di restauro.

L’ inizio delle lezioni è previsto per il 26 settembre.

Per informazioni più dettagliate: 011-2055793 011-2058104.

 

Notizie dalle sedi

 

Capodopera

Dal 2001 Capodopera, è la rivista d'Arte e Artigianato, nata dalla collaborazione delle Scuole San Carlo con l'Unione ex Allievi e l'Antica Università dei Minusieri ed edita da Nadia Camandona Editore // Info e abbonamenti »

Leggi Capodopera N°33

Leggi l'ultimo numero pubblicato

Capodopera N°33