Blog Moda // Abbigliamento //

info@scuolesancarlo.org Iscriviti ai Feed RSS di Scuole San Carlo

Ecco a seguire un aggiornamento sulla situazione delle iscrizioni ai corsi di Moda nella nostra sede.

Sfilata 17/06/2017

Sfilata 17/06/2017

Sono chiuse le iscrizioni al triennio OPERATORE DELL’ABBIGLIAMENTO – PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE MODA operatore-abbigliamento-confezioni-artigianali : chi dovesse aggiungersi sarà accolto come riserva nel caso di abbandoni a settembre.

Altrettanto chiuse le iscrizioni al corso TECNICO DELL’ABBIGLIAMENTO ?ui=2&ik=7f1f765762&view=att&th=15b4901e0218622a&attid=0.1&disp=inline&realattid=f_j17zarww0&safe=1&zw : il gruppo classe in questione è formato e completo.

Per la prossima annualità 2017/2018 sono ancora disponibili posti in aula nei corsi:

- MODELLO E CONFEZIONE modello-e-confezione-%e2%80%93-donnauomo

- MODELLISTA CAD ABBIGLIAMENTO modellista-cad-abbigliamento

- STILISTA PHOTOSHOP ILLUSTRATOR  stilista-ufficio-stile-photoshopillustrator-cool-hunting-elaborazione-tendenze

- VISUAL MERCHANDISING visual-merchandising-2

Aggiornamenti costanti sulla nostra pagina facebook MODA ABBIGLIAMENTO SCUOLE SAN CARLO Moda-Abbigliamento-Scuole-San-Carlo-142639832472999 .  La sede resterà chiusa dal 29 luglio al 3 settembre 2017, ma le preiscrizioni dal sito sono sempre attive.  Buona estate a tutti!

ASSOCIAZIONE SCUOLE TECNICHE SAN CARLO – SEDE DI TORINO – VIA PERGOLESI 119 – TEL. 011 2055793.  APERTURA ISCRIZIONI.

Aprono le iscrizioni al nuovo corso libero di MODISTERIA STORICO-FILOLOGICA PER CINEMA E TEATRO per l’anno formativo 2016/2017, la cui partenza è prevista il tardo autunno 2016.

Il settore della modisteria storica è un percorso di specializzazione per coloro che desiderano lavorare per enti cinematografici e teatrali, dove l’arte sartoriale e di costruzione del copricapo si fonde con una profonda conoscenza della storia del costume e della moda. I dettagli curati sono quelli che permettono ad un costume fedelmente riprodotto di assumere una realisticità storica che lo collochi all’interno di una determinata epoca. Partendo dalla costruzione della “forma” e successivamente allo studio della decorazione, il copricapo riesce ad identificare non solo lo status sociale del personaggio ma anche il “carattere”, elemento indispensabile alla comprensione visiva nel mondo dello spettacolo.

Il corso si rivolge anche a coloro che desiderano approfondire l’argomento a livello amatoriale o per integrare altre conoscenze nella sfera del costume teatrale.

Le lezioni, oltre a fornire indicazioni teoriche sullo stile dell’epoca trattato, insegneranno all’allievo tecniche di sartoria artigiane e di decorazione, utili a sviluppare la manualità necessaria allo svolgimento di questo lavoro che, seppure improntato sulle linee guida del costumista, permette a chi opera di esprimere il proprio talento ed il proprio gusto attraverso il suo prodotto.

Le iscrizioni sono aperte.

Il corso è a pagamento, in fascia oraria tardo pomeriggio/preserale, ed è aperto a tutti. Partenza prevista: tardo autunno 2016.

Per informazioni su costi e frequenza venite a trovarci o contattate il n° 0112055793 oppure 3481517614 oppure scrivete a  torino@scuolesancarlo.org , oppure mandate un messaggio sulla pagina facebook  “Moda Abbigliamento – Scuole San Carlo”.

ASSOCIAZIONE SCUOLE TECNICHE SAN CARLO – SEDE DI TORINO – VIA PERGOLESI 119 – TEL. 011 2055793.  APERTURA ISCRIZIONI.

Riaprono le iscrizioni al corso libero di MODELLO  E  CONFEZIONE per l’anno formativo 2016/2017, la cui partenza è prevista il prossimo OTTOBRE 2016.

A seguire, le varie opzioni di scelta tra il primo ed il secondo livello:

CORSO DI MODELLO E CONFEZIONE – DONNA –  LIVELLO  BASE.

CORSO DI MODELLO E CONFEZIONE – DONNA – LIVELLO AVANZATO*- INDIRIZZO ABITI DA SERA/SPOSA.

CORSO DI MODELLO E CONFEZIONE – DONNA –  LIVELLO AVANZATO* – INDIRIZZO CAPO SPALLA.

CORSO DI MODELLO E CONFEZIONE - UOMO –  LIVELLO  BASE.

CORSO DI MODELLO E CONFEZIONE - UOMO – LIVELLO AVANZATO*– INDIRIZZO CAMICERIA MASCHILE.

CORSO DI MODELLO E CONFEZIONE - UOMO – LIVELLO AVANZATO* - INDIRIZZO CAPO SPALLA.

****L’accesso diretto ai livelli avanzati prevede un incontro per l’accertamento delle competenze di base che sarà fissata alla fine di settembre, prima dell’inizio del corso, con la docente.

Durante l’anno formativo, come già noto,  affronteremo l’approccio alla costruzione dei cartamodelli di base con metodo diretto; analizzeremo le regole di piazzamento e giungeremo alla realizzazione totale di capi d’abbigliamento. Nel frattempo, il percorso prevede esercitazioni preliminari nella confezione sia a mano che a macchina, con l’utilizzo di tutte le macchine da cucire attualmente presenti nelle aziende: lineari meccaniche ed elettroniche, macchine tagliacuci, orlatrici, asolatrici ed attaccabottoni. In sostanza l’allievo, durante l’anno formativo, frequentando il  livello base acquisirà tutte le nozioni di base per la realizzazione di cartamodelli e per la confezione di un capo nella sua interezza; nel  livello avanzato approfondirà il settore scelto con lo stesso sistema di approccio diretto.

Il corso è a pagamento ed è aperto a tutti, senza limitazioni in merito alla nazionalità nè alla condizione occupazionale.

Per  informazioni su costi e frequenza, andate a vedere la scheda corso sull’offerta formativa delle sedi di Torino su questo stesso sito, o venite a trovarci in via Pergolesi 119, oppure contattate il n° 0112055793 oppure 3481517614 oppure scrivete a torino@scuolesancarlo.org , o ancora mandate un messaggio sulla pagina facebook  “Moda Abbigliamento – Scuole San Carlo”.

ASSOCIAZIONE SCUOLE TECNICHE SAN CARLO – SEDE DI TORINO – VIA PERGOLESI 119 -  TEL. 011 2055793.

Riprendono le iscrizioni al corso MODELLISTA CAD ABBIGLIAMENTO. Partenza corso prevista nell’autunno 2016.

l corso ha come obiettivo la formazione specializzata di una figura professionale, fortemente richiesta dalle aziende del settore, che sia in possesso di competenze tecniche di modellistica e progettazione dell’abbigliamento.

Superando le tecniche tradizionali, che devono peraltro essere state già acquisite e far parte del bagaglio personale, grazie a questo percorso altamente professionalizzante l’utente potrà specializzarsi nelle tecniche per l’utilizzo de​l​ software CAD LECTRA (​MODARIS E MODARIS EXPERT) ed affacciarsi alla conoscenza avanzata dei processi produttivi nel sistema moda in termini di vestibilità e riduzione dei costi.

Al termine del percorso, gli utenti hanno notevoli sbocchi professionali: modellista abbigliamento, modellista CAD, tecnico CAD o sviluppo del prodotto, sia come freelance nella libera professione, sia all’interno di aziende.

Prerequisiti: l’iscritto deve possedere competenze modellistiche di base tradizionali, acquisite presso i nostri corsi di modello 1° e 2° livello o presso analoghi percorsi scolastici, oppure acquisite durante la vita professionale. Le competenze saranno accertate tramite un colloquio di esame curricolare.

Per maggiori informazioni venite a trovarci su appuntamento, o scrivete a torino@scuolesancarlo.org , oppure chiamate i numeri 0112055793 oppure 3481517614, oppure mandate un messaggio sulla pagina facebook  “Moda Abbigliamento – Scuole San Carlo”.

ASSOCIAZIONE SCUOLE TECNICHE SAN CARLO – SEDE DI TORINO – VIA PERGOLESI 119 – TEL. 011 2055793.  APERTURA ISCRIZIONI.

Sono riaperte le iscrizioni al corso libero di VISUAL MERCHANDISING –  EDIZIONE AUTUNNO 2016.

Questa preparazione è utile per completare il curriculum di chiunque lavori o desideri lavorare nella sfera commerciale, anche se  addetto alla vendita. Il visual del nostro secolo è un esperto di marketing, artista, creativo nel senso che le sue capacità creative dovranno essere a servizio degli obiettivi aziendali. Il visual merchandiser, infatti,  può operare in tutti i settori merceologici: abbigliamento ed accessori, cosmesi, agenzie dedicate ai servizi promozionali o all’organizzazione di eventi, ma anche all’interno di farmacie o nell’allestimento delle scaffalature nei punti vendita di qualsiasi genere.

Lo scenografo del punto vendita, il massimo venditore….. il visual merchandiser è colui che, pur rimanendo nelle retroguardie del negozio, contribuisce alla vendita e rende visibile a tutti il messaggio che i brand propongono al loro pubblico.  Figura insostituibile nel negozio.

Il corso si propone a coloro che vogliono scoprire le tecniche del visual merchandising e del visual dislay. Tecniche fondamentali per ottimizzare la vendita e capire effettivamente quanto, oggi giorno, conti nelle varie tipologie di brand esistenti.

La vetrina è il biglietto da visita di un punto vendita, il visual display il messaggio…. Il visual merchandiser colui che rende possibile il tutto.

Le lezioni saranno di carattere teorico, così da dare all’allievo la possibilità di imparare terminologia e concetti fondamentali per poter progettare una serie di vetrine e lay out merceologicamente generali o specifici; ma anche pratico, con l’elaborazione di progetti e ricerche, che entreranno a far parte del proprio book curriculare.

Le iscrizioni sono aperte.

Il corso è a pagamento, in fascia oraria tardo pomeriggio/preserale, ed è aperto a tutti. Partenza prevista: NOVEMBRE 2016.

Per informazioni su costi e frequenza venite a trovarci o contattate il n° 0112055793 oppure 3481517614 oppure scrivete a  torino@scuolesancarlo.org , oppure mandate un messaggio sulla pagina facebook  “Moda Abbigliamento – Scuole San Carlo”.

ASSOCIAZIONE SCUOLE TECNICHE SAN CARLO – SEDE DI TORINO – VIA PERGOLESI 119 – TEL. 011 2055793.  APERTURA ISCRIZIONI.

Riprendono le iscrizioni al corso libero “STILISTA” per l’anno formativo 2016/2017, la cui partenza è prevista per l’autunno 2016.

Durata complessiva del corso: 180 ore, distribuite in un periodo di circa sei/sette mesi durante l’annualità 2016/2017.

Frequenza: due lezioni settimanali  fascia pomeridiana/preserale.

Il corso si rivolge a coloro che desiderano aggiornare le proprie competenze e specializzarsi nel progetto collezione, con l’obiettivo di imparare ad utilizzare l’unico linguaggio oggi spendibile in questo campo professionale: i software Photoshop e Illustrator nel campo del fashion design. Unitamente si percorreranno tutti i nuovi sistemi per lavorare, in quanto l’ufficio stile è un luogo da capire: conformemente a ciò che rappresenta, è  in continua trasformazione. La moda cambia, l’ufficio stile trova nuove strade.

Gli allievi acquisiranno le competenze necessarie a reperire tutte le informazioni utili ad elaborare le tendenze, sia con la ricerca di ufficio stile sia con il cool hunting, a manipolare professionalmente delle immagini, creare dei mood- board di collezione, migliorare e modificare i disegni tecnici e i figurini di moda, esplorare le tecniche di colorazione e resa dei materiali ed elaborare schede tecniche di presentazione delle collezioni, esattamente nei termini utili al lavoro in ufficio stile.

La globalità della preparazione di questo corso lo rende altamente specializzante, sia per la parte tecnico-professionale, sia per l’ampiezza degli strumenti forniti. L’analisi delle competenze del Cool Hunter sono oggi imprescindibili per la gestione del reperimento tendenze. Il Cool Hunter, armato di macchina fotografica e block notes, lavora raccogliendo fotografie, volantini, programmi di mostre e concerti, gadget, frequentando teatri e gallerie, interessandosi di arte, setacciando strade e locali alla ricerca di genuina creatività. Il metodo di ricerca è “partire dal centro e andare verso la periferia”, dai posti più noti e trendy verso locali, mercatini, quartieri più defilati ma frequentati da gente “ricca culturalmente”, etnie diverse, artisti, architetti e tutte quelle persone che hanno a che fare con l’arte e dai quali possono emergere nuove e interessanti tendenze. Ma, oltre al metodo, servono qualità innate come la curiosità e l’istinto, oltre ad una infinita capacità di osservare senza pregiudizi. La capacità tecnica, infine, permettere di ricondurre il tutto alla fruibilità dell’ufficio stile per la gestione del prodotto.

Il corso si articola in un itinerario in cui oltre tutta la parte teorica esiste una parte ovviamente pratica in cui gli allievi, divisi in gruppo o singolarmente, si esercitano in diversi casi studio.

Trovate la scheda corso con i dettagli del programma sul catalogo dell’offerta formativa della sede di Torino.

Le competenze acquisite, oltre ad approfondire la preparazione personale, potranno consentire l’inserimento lavorativo in uffici stile, aziende di design, comunicazione, distribuzione.

Per informazioni su costi e frequenza, consultate la scheda corso sull’offerta formativa delle sedi di Torino su questo stesso sito, o venite a trovarci in via Pergolesi 119, oppure contattate il n° 0112055793 oppure 3481517614 oppure scrivete a torino@scuolesancarlo.org , o ancora mandate un messaggio sulla pagina facebook  “Moda Abbigliamento – Scuole San Carlo”.

ASSOCIAZIONE SCUOLE TECNICHE SAN CARLO – SEDE DI TORINO – VIA PERGOLESI 119 – TEL. 011 2055793.  APERTURA ISCRIZIONI.

Sono riaperte le iscrizioni al corso libero di VISUAL MERCHANDISING –  EDIZIONE AUTUNNO 2015.

Questa preparazione è utile per completare il curriculum di chiunque lavori o desideri lavorare nella sfera commerciale, anche se  addetto alla vendita. Il visual del nostro secolo è un esperto di marketing, artista, creativo nel senso che le sue capacità creative dovranno essere a servizio degli obiettivi aziendali. Il visual merchandiser, infatti,  può operare in tutti i settori merceologici: abbigliamento ed accessori, cosmesi, agenzie dedicate ai servizi promozionali o all’organizzazione di eventi, ma anche all’interno di farmacie o nell’allestimento delle scaffalature nei punti vendita di qualsiasi genere.

Lo scenografo del punto vendita, il massimo venditore….. il visual merchandiser è colui che, pur rimanendo nelle retroguardie del negozio, contribuisce alla vendita e rende visibile a tutti il messaggio che i brand propongono al loro pubblico.  Figura insostituibile nel negozio.

Il corso si propone a coloro che vogliono scoprire le tecniche del visual merchandising e del visual dislay. Tecniche fondamentali per ottimizzare la vendita e capire effettivamente quanto, oggi giorno, conti nelle varie tipologie di brand esistenti.

La vetrina è il biglietto da visita di un punto vendita, il visual display il messaggio…. Il visual merchandiser colui che rende possibile il tutto.

Le lezioni saranno di carattere teorico, così da dare all’allievo la possibilità di imparare terminologia e concetti fondamentali per poter progettare una serie di vetrine e lay out merceologicamente generali o specifici; ma anche pratico, con l’elaborazione di progetti e ricerche, che entreranno a far parte del proprio book curriculare.

Argomenti del percorso.

  • Che cos’è il visual merchandising e il lay out dislay.
  • La semiotica del marchio
  • Il consumatore
  • Tipologie di PdV
  • Il Pdv dal di fuori
  • Vetrina
  • La vetrina e lo spazio urbano
  • La luce in vetrina
  • I colori in vetrina
  • Il piegato in vetrina
  • Varie tipologie di vetrine ESEMPI
  • Come allestire una vetrina
  • Allestimento interno
  • Analisi di lay out
  • Identificazione dei percorsi del consumatore
  • Il raggruppamento merceologico
  • Tecniche di allestimento
  • Livelli espositivi
  • La luce nel punto vendita
  • Come allestire un corner
  • Il negozio on-line
  • Tecniche di fidelizzazione del cliente
  • Tecniche di vendita assistita
  • Gerarchia del pdv
  • I Grandi magazzini americani
  • La Rinascente e i suoi creativi

Docente: Alessandra Petrarulo.

Le iscrizioni sono aperte. Il corso è a pagamento, in fascia oraria tardo pomeriggio/preserale, ed è aperto a tutti. Partenza prevista: NOVEMBRE 2015.

Per informazioni su costi e frequenza venite a trovarci o contattate il n° 0112055793 oppure 3481517614 oppure scrivete a  torino@scuolesancarlo.org , oppure mandate un messaggio sulla pagina facebook  “Moda Abbigliamento – Scuole San Carlo”.

Bellissima serata mercoledi scorso con le MODELLE PER UN GIORNO, allieve ed ex allieve dei corsi MODELLO E CONFEZIONE pomeridiano e TECNICHE DI TAGLIO E CONFEZIONE serale, livelli base ed avanzati, donna e uomo.

Le meravigliose MODELLE sono state coadiuvate dalle consulenti d’immagine, studentesse dei corsi OPERATORE del BENESSERE – ACCONCIATURE ed OPERATORE DEL BENESSERE – ESTETISTA.

Un ringraziamento particolare alla docente PALMA D’ECCLESIIS, per le sue capacità organizzative ed il suo ineccepibile buon gusto; al Direttore CARMINE DE NARDO per essersi lasciato “precettare” come dj in cabina regia ed a tutti tutti coloro che hanno partecipato, a vario titolo ed in qualsiasi misura! Grazie!

A breve sarà pubblicato l’album della serata!

Lo scorso  20 dicembre 2012 , presso la sede Scuole San Carlo di Asti , in occasione delle feste di Natale, abbiamo organizzato una sfilata di make-up ed acconciature, con l’aiuto di abiti provenienti dalla Collezione Ilda Bianciotto della sede Scuole San Carlo di Torino.

 

Hanno partecipato le allieve del 1° e del 2° anno di “Operatore  del benessere-estetica”, adoperandosi sia come “modelle” che come ”truccatrici”. Lo scopo didattico è stato quello di “raccontare” le mode nel trucco (abiti, accessori) dal 1900 ai giorni nostri.  Ad ogni allieva del 2° anno è stata affiancata un’allieva del 1° anno.

La sfilata è stata presentata con la seguente scaletta:
-1900: è stato privilegiato un trucco naturale con colori caldi e con il disegno del neo finto
-1910: il trucco è caratterizzato da colori scuri. Le sopracciglia sono nere, arrotondate verso il basso, fanno da cornice all’occhio ”triste”; la bocca viene rimpicciolita con l’uso del fondotinta e ricreata, a forma di cuore, con il rosso acceso.
- anni ’20: lo stile è vivace, la carnagione della pelle è chiara, gli occhi sono in evidenza con colori accesi
- anni’30: nasce la donna “vamp”, gli abiti vengono arricchiti da sciarpe di struzzo, guanti neri, lustrini: è famosa la sigaretta con il bocchino. I colori sono il bianco e il nero, in accordo, anche, con le pellicole cinematrografiche del tempo. La carnagione si ripropone chiara, entra in uso l’applicazione di ciglia finte molto lunghe che fanno apparire la donna molto audace.
-anni ’40: con uno stile alla Greta Garbo: in evidenza sono le sopracciglia arrotondate, l’uso di colori che formano ombre; le ciglia finte si applicano ai lati degli occhi per evidenziare l’espressione da “cerbiatta”. Gli zigomi sono molto marcati con rossi o marroni, la bocca è naturale con colori scuri.
-anni ’50, si riferiscono al dopoguerra, ma anche alla famosa Marilyn Monrooe. Le sopracciglia sono accentuate, l’occhio è truccato con importante zona luce, ciglia finte.  Le labbra sono rigorosamente rosse.

- anni ’60: rappresentano un’epoca storica per il make-up; i colori sono sgargianti in accordo con abiti colorati, le labbra di colore salmone-arancione. Gli occhi sono truccati di blu, verde, fucsia. Le sopracciglia al naturale, pettinate verso l’alto.
-1970: proposti con due modelle: l’attenzione è focalizzata soprattutto sugli occhi che sono belli se ingranditi, con colori come nero, marrone, blu o verde, con mascara ed eye-liner colorati e usati anche sulle ciglia inferiori.
-1980: lo stile è esuberante, con trucco molto evidente in cui sono ancora molto in risalto gli occhi; le labbra sono lucenti.
-1990: i colori sono accesi e vivaci, è l’epoca in cui tutto è concesso!!
-2000: make-up attuale: l’occhio è truccato con linee evidenti e ausilio di brillantini. Le labbra sono ben definite soprattutto nel contorno.

E’ stata un’esperienza stupenda per tutti. Potete trovare altre foto pubblicate sulla pagina facebook  “Moda Abbigliamento – Scuole San Carlo”.

L’Associazione Scuole Tecniche San Carlo ha partecipato al Salone delle nuove eccellenze artigiane “ ARTO’ ” , svoltosi a Torino nei Padiglioni di Lingotto Fiere nei giorni 9-11 Novembre, con molti laboratori che hanno coinvolto sia allievi delle scuole medie e superiori di Torino che i visitatori del Salone.

Nell’ambito della manifestazione nella serata di sabato si è avuto inoltre modo di ammirare parte della collezione di Ilda Bianciotto, che per cinquant’anni ha rappresentato l’eccellenza della Moda a Torino, dando vita ad una Scuola di Alta Sartoria che ha prodotto in mezzo secolo oltre 7.000 abiti, frutto della creatività dei propri studenti, che ogni anno venivano presentati in una grande sfilata al teatro Alfieri di Torino.

Ilda Bianciotto, fondatrice dell’omonimo Istituto di Arte e Moda ha poi donato, nel 2002, tutto il know how del suo Istituto, l’immenso archivio bibliografico e 700 abiti della propria collezione all’Associazione Scuole Tecniche San Carlo, che continua ancora oggi a portare avanti la tradizione.

Nella grande sfilata presentata da Elia Tarantino hanno sfilato ben 83 capi: 23 sono frutto del lavoro degli allievi attuali delle Scuole Tecniche San Carlo e sono stati indossati dagli stessi studenti, che hanno sfilato su una passerella realizzata ad hoc all’interno del Padiglione 5.

Potete trovare tutte le foto della sfilata sulla pagina facebook Moda Abbigliamento – Scuole San Carlo.

L’emittente televisiva Primantenna sabato 24 Novembre alle 19.45 nell’ambito del programma ‘Mosaico’ trasmetterà un servizio dedicato alla sfilata degli abiti.

 

Notizie dalle sedi

 

Capodopera

Dal 2001 Capodopera, è la rivista d'Arte e Artigianato, nata dalla collaborazione delle Scuole San Carlo con l'Unione ex Allievi e l'Antica Università dei Minusieri ed edita da Nadia Camandona Editore // Info e abbonamenti »

Leggi Capodopera N°33

Leggi l'ultimo numero pubblicato

Capodopera N°33